fbpx

Nel 2024 si sono vendute meno case, a Palermo immobiliare in calo del 5,7%

Nei primi tre mesi del 2024 a Palermo il mercato immobiliare ha registrato un calo di 90 compravendite rispetto a un anno prima. Si tratta però di una tendenza comune a tutte le grandi città italiane

Nei primi tre mesi del 2024 il mercato immobiliare in Italia ha subito un calo significativo rispetto a un anno prima, meno 7,2%. Una tendenza che accomuna tutte le più grandi città italiane. Anche a Palermo il mercato immobiliare da gennaio a marzo è infatti in calo del 5,7% rispetto allo stesso periodo del 2023. Il dato viene dall’analisi dell’Ufficio Studi Gruppo Tecnocasa dei dati appena diffusi dall’Agenzia delle Entrate sul mercato immobiliare italiano.

Mercato immobiliare in calo in tutte le grandi città

Tra le città che hanno subito un ridimensionamento più significativo ci sono Milano ( meno 13,2%, passata da oltre 5.900 a poco più di 5.100 compravendite) e Torino (meno 10,2%, da oltre 3.500 a poco m3eno di 3.200). Ma tutte le grandi città danno volumi in calo: se a Palermo si registrano 90 compravendite in meno (da 1.598 a 1.508), in termini assoluti Roma segna mezzo migliaio di transazioni in meno (da 8.278 a 7.703, calo del 6,9%). Cali significativi anche a Genova (meno 6,7%) a Firenze (meno 5,9%) e a Napoli (meno 4,4%). Bologna invece è la grande città con il calo meno accentuato, solo l’1,8%.

Compravendite Immobiliari residenziali primo trimestre 2024
Primo trim 2024Primo trim 2023Var %
Bologna1.2411.264-1,8%
Firenze1.1371.208-5,9%
Genova1.8982.034-6,7%
Milano5.1415.921-13,2%
Napoli1.8681.954-4,4%
Palermo1.5081.598-5,7%
Roma7.7038.278-6,9%
Torino3.1933.554-10,2%
Italia154.770166.745-7,2%
Elaborazione Ufficio Studi Gruppo Tecnocasa su dati Agenzia delle Entrate

Prezzi e tassi alti alla base del calo delle vendite

Secondo Tecnocasa questa situazione di regresso del mercato è il risultato della combinazione di prezzi e tassi ancora alti e di una prudenza generalizzata. Le città non capoluogo hanno registrato un ribasso più significativo rispetto ai capoluoghi, invertendo il trend del 2023: -8,2%. I capoluoghi hanno chiuso con -6,8%. T. Le compravendite di nuove costruzioni si riducono del 22,9%, nel periodo considerato. Le soluzioni esistenti hanno registrato un calo del 6,0%.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Business, Lavoro, Ambiente, Legalità e Sicurezza. FocuSicilia ha l'obiettivo di raccontare i numeri dell'isola più grande del Mediterraneo. Valorizzare il meglio e denunciare il peggio, la Sicilia dei successi e degli insuccessi. Un quotidiano che crede nello sviluppo sostenibile di una terra dalle grandi potenzialità, senza nasconderne i problemi.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Social

25,010FansMi piace
712FollowerSegui
392FollowerSegui
679IscrittiIscriviti
- Pubblicità -

Ultimi Articoli