fbpx

Palermo, contrasto alla povertà: ci sarà un gestore unico

"Sulla gestione del fondo povertà - spiegano il sindaco Roberto Lagalla e l’assessore alle Politiche sociali Rosi Pennino - abbiamo recuperato in tempi rapidissimi ritardi e programmazione della spesa. Questa nuova modalità prevede la regia condivisa di un organismo"

A Palermo per il contrasto alla povertà ci sarà un gestore unico. Il Comune si prepara ad affidare con bando, a un unico ente, gli interventi di sostegno e di contrasto alla povertà. L’intero settore vale 12 milioni di euro e riguarda il territorio del Comune di Palermo, ente capofila, e gli altri Comuni del distretto socio-sanitario 42. I servizi sono legati alla programmazione del fondo povertà-quota servizi e i beneficiari sono i percettori del reddito di cittadinanza. Questi dovranno impegnarsi con il Comune a sottoscrivere il PaIS (Patto per l’Inclusione Sociale), che prevede una serie di servizi finalizzati all’uscita dallo stato di emarginazione. Diversi i servizi che verranno svolti: borse lavoro e tirocini formativi, Sed (Servizio educativo domiciliare) e Set (Servizio educativo territoriale), Spazio 0-5, cioè sostegno a genitori con figli da zero a cinque anni.

Contrasto alla povertà e rendicontazione della spesa

Le novità a Palermo per il contrasto alla povertà riguardano sia gli aspetti organizzativi che la rendicontazione della spesa. “Sulla gestione del fondo povertà – spiegano il sindaco Roberto Lagalla e l’assessore alle Politiche sociali Rosi Pennino – abbiamo recuperato in tempi rapidissimi ritardi e programmazione della spesa. Questa nuova modalità prevede la regia di un organismo chiamato a gestire i passaggi di rendicontazione di ogni singolo ente ed a pianificare in una regia condivisa. Questo consentirà maggiore velocità sui pagamenti e ordine rispetto all’armonizzazione di tutti i diversi servizi”. L’amministrazione ha chiesto, inoltre, formalmente, al ministero delle Politiche sociali, di ampliare  la platea dei delle persone  cui destinare i servizi finanziati dal fondo povertà. Un “passaggio fondamentale per sostenere tutte quelle persone fragili o di medio reddito che pure necessitano di questi interventi”, hanno sottolineato Lagalla e Pennino.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Business, Lavoro, Ambiente, Legalità e Sicurezza. FocuSicilia ha l'obiettivo di raccontare i numeri dell'isola più grande del Mediterraneo. Valorizzare il meglio e denunciare il peggio, la Sicilia dei successi e degli insuccessi. Un quotidiano che crede nello sviluppo sostenibile di una terra dalle grandi potenzialità, senza nasconderne i problemi.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Social

25,010FansMi piace
712FollowerSegui
392FollowerSegui
679IscrittiIscriviti
- Pubblicità -

Ultimi Articoli