fbpx

Pesca, il caro gasolio colpisce anche i lavoratori dipendenti, denuncia Flai Cgil

L'aumento dei prezzi dei carburanti grava anche sui lavoratori dipendenti delle aziende del comparto. Per il segretario del sindacato Tonino Russo, il settore è in ginocchio, il governo intervenga”

Caro gasolio, protestano i lavoratori delle marinerie siciliane. Secondo Tonino Russo, segretario generale della Flai Cgil Sicilia, i dipendenti delle aziende del comparto “sono penalizzati a causa di un sistema di retribuzione cosiddetto ‘alla parte’, con una parte fissa e una variabile. I costi del carburante- rileva Russo- gravano dunque anche su di loro e sul loro guadagno”. Il segretario della Flai ricorda che gli ammortizzatori sociali per il settore “benché previsti per legge non sono ancora attuati. Le due cose unite al fatto che il fermo pesca per il 2021 non è stato ancora erogato, sta mettendo in ginocchio la categoria”.

Una piattaforma di richieste al governo

Le associazioni di categoria e i sindacati  hanno inviato una piattaforma di richieste al governo ottenendo l’apertura di un tavolo nazionale di crisi presso il Ministero competente. Tra le richieste  quella che il governo italiano perori l’inserimento delle marinerie del Mediterraneo tra i settori costretti al “fermo bellico”. Il settore attende inoltre gli indennizzi per  il caro energia e l’approvazione dell’emendamento per l’estensione anche al secondo trimestre 2022 del credito d’imposta e in materia di welfare norme per la piena esigibilità della cassaintegrazione. Le parti chiedono anche la proroga delle scadenze fiscali , uno strumento di sostegno al reddito per i lavoratori e l’erogazione immediata del fermo pesca 2021. “L’auspicio- dice Russo- è che tutte le richieste vengano accolte, dando al settore una boccata di ossigeno”.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Business, Lavoro, Ambiente, Legalità e Sicurezza. FocuSicilia ha l'obiettivo di raccontare i numeri dell'isola più grande del Mediterraneo. Valorizzare il meglio e denunciare il peggio, la Sicilia dei successi e degli insuccessi. Un quotidiano che crede nello sviluppo sostenibile di una terra dalle grandi potenzialità, senza nasconderne i problemi.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Iscriviti alla newsletter

Social

20,110FansMi piace
462FollowerSegui
326FollowerSegui
- Pubblicità -

Ultimi Articoli