fbpx

Pnrr, a Catania 80 milioni. Cgil, Spi, Fillea e Sunia chiedono un confronto

Sui fondi rigenerazione urbana per il capoluogo e la provincia etnea, i sindacati chiedono un "confronto costruttivo". “Bene la tempestività per la presentazione dei progetti degni del finanziamento"

A proposito degli oltre 80 milioni di euro destinati nel Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr) alla rigenerazione urbana per Catania e provincia, la Cgil etnea unitamente allo Spi e alla Fillea Cgil, e al Sunia provinciali, si dichiarano “convinti che queste somme rappresentino un’opportunità  straordinaria per i territori  caratterizzati da una deprivazione economica e sociale ulteriormente acuita dalla pandemia. Se somme così cospicue saranno ben utilizzate, potranno avere un grande impatto positivo sull’occupazione non solo edile, contro il degrado urbanistico e la marginalità sociale, migliorando le condizioni del vivere e dell’abitare di chi è in condizioni di disagio”.

Chiesto “immediato confronto” sui fondi

Per questo i sindacati chiedono “un immediato confronto tra le amministrazioni locali, le parti sociali e le associazioni e i comitati che rappresentano i cittadini e i destinatari degli interventi di rigenerazione, sia perché occorre conoscere il merito degli interventi proposti, sia perché nessun intervento di rigenerazione urbana può prescindere dal pieno coinvolgimento degli attori sociali e degli stessi destinatari dell’intervento”. In sostanza Cgil Catania, Spi e Fillea Cgil, e Sunia, riconoscono alle amministrazioni locali di  “aver colto con tempestività l’occasione e aver presentato progetti degni del finanziamento”, ma è anche necessario un “confronto costruttivo che insieme alle partecipazione potranno di certo consentire un monitoraggio sociale e potenziare gli effetti degli interventi  e garantirne  l’efficacia”.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Business, Lavoro, Ambiente, Legalità e Sicurezza. FocuSicilia ha l'obiettivo di raccontare i numeri dell'isola più grande del Mediterraneo. Valorizzare il meglio e denunciare il peggio, la Sicilia dei successi e degli insuccessi. Un quotidiano che crede nello sviluppo sostenibile di una terra dalle grandi potenzialità, senza nasconderne i problemi.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Iscriviti alla newsletter

Social

20,110FansMi piace
462FollowerSegui
326FollowerSegui
- Pubblicità -

Ultimi Articoli