fbpx

Saldi dal 1 luglio, Confcommercio contraria

Per Francesco Picarella, presidente siciliano della confederazione, la scelta dei saldi anticipati "anche se invoglia i consumatori, non ridà dignità al lavoro dei commercianti"

“La scelta dell’assessore delle Attività produttive Mimmo Turano di voler far partire da mercoledì 1 luglio i saldi in Sicilia pensiamo che sia sbagliata”. Lo dice il presidente di Confcommercio Sicilia, Francesco Picarella. “Vero è che probabilmente si invoglieranno i consumatori restii in questa cosiddetta Fase 3 – aggiunge – ma è certamente pur vero che in questo modo non si ridà dignità al lavoro dei commercianti che si troveranno con notevoli problemi nella gestione dei magazzini. Oltretutto – prosegue Picarella – ancora una volta viene disatteso l’invito della conferenza delle Regioni e delle Province autonome e del suo presidente Stefano Bonaccini, che aveva scritto a tutti i presidenti di regione invitandoli a prendere una decisione omogenea e questo ci risulta incomprensibile”, conclude.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Business, Lavoro, Ambiente, Legalità e Sicurezza. FocuSicilia ha l'obiettivo di raccontare i numeri dell'isola più grande del Mediterraneo. Valorizzare il meglio e denunciare il peggio, la Sicilia dei successi e degli insuccessi. Un quotidiano che crede nello sviluppo sostenibile di una terra dalle grandi potenzialità, senza nasconderne i problemi.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Social

25,010FansMi piace
712FollowerSegui
392FollowerSegui
679IscrittiIscriviti
- Pubblicità -

Ultimi Articoli