fbpx

Scuola, i sindaci sul rinvio dell’apertura: “Ora nuove strategie contro i contagi”

Il presidente di Anci Sicilia Leoluca Orlando ha preso atto della decisione della Regione chiedendo che i giorni di chiusura siano usati per studiare la situazione pandemica

Sul nodo riapertura delle scuole i sindaci siciliani si sono riuniti nuovamente oggi pomeriggio per commentare le decisioni prese della task force della Regione che, svoltasi questa mattina, ha accolto le richieste dell’ANCI Sicilia modificando il calendario scolastico e spostando al 13 gennaio la ripresa delle lezioni.

Leggi anche – Covid, Cgil Sicilia attacca la Regione: “Sanità nel caos, serve tavolo di crisi”

Nuove strategie contro i contagi

“L’Associazione”, ha spiegato Leoluca Orlando agli oltre 200 sindaci che anche oggi hanno partecipato alla riunione convocata d’urgenza dal presidente, “ritiene che tale rinvio debba essere utilizzato per conoscere le nuove scelte nazionali, per accogliere dati certi su tamponi e vaccini, per riattivare il pieno funzionamento delle Asp e delle Usca, per creare centri vaccinali nelle scuole e reperire le mascherine FFP2. La conoscenza di dati certi sulla pandemia e sull’evoluzione dei contagi è di fondamentale importanza per la concreta collaborazione tra le scuole e le strutture sanitarie anche per facilitare agli organi competenti l’attivazione di nuove strategie per limitare i contagi”.

Leggi anche – Covid, in Sicilia altri 42 comuni in zona arancione fino al 19 gennaio

Rinvio anche per le scuole dell’infanzia

“L’assemblea dei sindaci”, ha continuato il presidente dell’Associazione dei comuni siciliani, “si augura che si creino al più presto le condizioni ideali per fronteggiare in totale sicurezza la nuova e preoccupante fase pandemica senza dover ricorrere alle ordinanze sindacali ex art. 50. Riteniamo anche che la modifica del calendario scolastico debba includere le scuole dell’infanzia 0-6 anni e le strutture che offrono servizi educativi. Infine”, ha concluso Orlando, “in riferimento allo smaltimento dei rifiuti speciali Covid, i sindaci hanno rappresentato al governo regionale, alle Asp e alla protezione civile che non sono nelle condizioni di assicurare una piena collaborazione anche in relazione alla mancanza di dati e di un efficiente tracciamento, elementi indispensabili per lo svolgimento del servizio”.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Business, Lavoro, Ambiente, Legalità e Sicurezza. FocuSicilia ha l'obiettivo di raccontare i numeri dell'isola più grande del Mediterraneo. Valorizzare il meglio e denunciare il peggio, la Sicilia dei successi e degli insuccessi. Un quotidiano che crede nello sviluppo sostenibile di una terra dalle grandi potenzialità, senza nasconderne i problemi.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Iscriviti alla newsletter

Social

18,249FansMi piace
313FollowerSegui
304FollowerSegui
- Pubblicità -

Ultimi Articoli