fbpx

Sicilia, sfratti in crescita. Sindacati degli inquilini: sostegni all’affitto insufficienti

A pesare sulle famiglie dell'Isola, scrivono Sunia, Sicet e Uniat, "la crisi economica e occupazionale, gli effetti della pandemia e la speculazione sulla produzione energetica"

“L’aumento degli sfratti in Sicilia è sintomatico di una situazione di grave disagio abitativo in cui versano migliaia di persone, lavoratrici e lavoratori , pensionate e pensionati che non riescono più a far fronte all’aumento insostenibile degli affitti”. Lo denunciano Sunia, Sicet e Uniat regionali che chiedono che “sia a livello nazionale che regionale si attui una effettiva ed efficace politica di sostegno sostegno alle tante famiglie in locazione in sofferenza per il caro affitti”. I sindacati degli inquilini rilevano che ad oggi “le somme stanziate per il sostegno all’affitto sono insufficienti, inoltre non sono ancora state ripartite tra le regioni e non sono stati definiti i nuovi criteri di attribuzione”.

“Aumento vertiginoso dei costi”

“In Sicilia”, aggiungono Sunia, Sicet , Uniat, “la situazione è ancora più preoccupante sia perchè la Regione non ha mai stanziato fondi propri sia perchè negli anni si sono accumulati ritardi che hanno fatto si che non siano ancora stati messi a bando i fondi per il 2021e che siamo in attesa che siano erogati i contributi per il 2020”. La crisi economica e occupazionale , gli effetti della pandemia , la speculazione sulla produzione energetica che ha comportato l’aumento vertiginoso dei costi dell’energia aggravati dalla guerra in corso, la crescente inflazione”, hanno reso il costo della casa oltremodo oneroso. Un costo che continua a crescere a fronte di una perdita del potere d’acquisto dei redditi da lavoro e da pensione e dalla crescita della popolazione nella fascia di povertà”.

“Invertire la rotta”

I sindacati, che da tempo chiedono che il sostegno agli affitti diventi una misura strutturale, sollecitano anche la modifica dei criteri di attribuzione delle risorse “in modo da renderli più flessibili e consoni alla tipologia degli inquilini da sostenere” e chiedono che “i tempi di assegnazione del contributo ai beneficiari siano ridotti al minimo in modo da intervenire in maniera tempestiva sul bisogno”. Con la Regione è aperto il confronto per migliorare il sistema di erogazione e per introdurre nuovi criteri, ma “nonostante alcuni risultati raggiunti”, rilevano Sunia, Sicet, Uniat, “non possiamo che constatare la scarsa efficacia del fondo così utilizzato per contrastare l’aumento delle morosità incolpevoli”. Donde la richiesta dei sindacati di una inversione di rotta “sia al livello regionale che nazionale”.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Business, Lavoro, Ambiente, Legalità e Sicurezza. FocuSicilia ha l'obiettivo di raccontare i numeri dell'isola più grande del Mediterraneo. Valorizzare il meglio e denunciare il peggio, la Sicilia dei successi e degli insuccessi. Un quotidiano che crede nello sviluppo sostenibile di una terra dalle grandi potenzialità, senza nasconderne i problemi.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Iscriviti alla newsletter

Social

20,110FansMi piace
462FollowerSegui
326FollowerSegui
- Pubblicità -

Ultimi Articoli