fbpx

SiciliaVola, è già polemica. “Disabili uguali anche a Trapani e Comiso”

Salvatore Ombra, presidente di Airgest, società di gestione dell'aeroporto Birgi, interviene sul provvedimento presentato dal sottosegretario Cancelleri che stanzia 75 milioni per chi viaggia. Ma solo da Palermo e Catania

“È tutto molto bello, ma ci chiediamo però perché i disabili di Trapani o di Comiso non debbano avere le stesse agevolazioni. Più che a noi, è a loro che deve dare una spiegazione”. Lo dice il presidente di Airgest, società di gestione dell’aeroporto di Trapani Birgi, Salvatore Ombra rivolgendosi al sottosegretario ai Trasporti del M5S, Giancarlo Cancelleri per chiedere l’estensione a tutti i sei aeroporti della Sicilia del provvedimento “SiciliaVola”, che prevede per i voli per Palermo e Catania sconti per studenti e lavoratori fuori sede, disabili e malati in trasferta. “Sicilia Vola sì allora – incalza Ombra – ma non da Trapani e Comiso o Pantelleria e Lampedusa, perché? Forse, andrebbe rivista questa decisione e andrebbe estesa a tutti gli aeroporti della Sicilia, se non si vuole dare un segnale sbagliato, di discriminazione di alcuni territori, e a tutte le compagnie aeree. I bisognosi sono tutti uguali. Siamo certi che il presidente della Regione e i sindaci vorranno far sentire la loro voce per chiedere parità di trattamento e rispetto”.

Le contestazioni fatte al provvedimento SiciliaVola

L’iniziativa presentata dal sottosegretario del Movimento Cinque Stelle Giancarlo Cancelleri, prevede uno stanziamento da 75 milioni di euro per il 2020 e 2021 per agevolare le quattro categorie a viaggiare. Si tratta di lavoratori e studenti fuori sede, di persone che partono per curarsi e disabili gravi e gravissimi e permette loro di volare, solo dagli aeroporti di Palermo e Catania, verso tutte le destinazioni europee, con uno sconto del 30 per cento. E secondo Ombra la misura penalizza le categorie svantaggiate che non vivono in zone limitrofe allo scalo di Palermo e Catania: “Il costo per raggiungere questi scali renderà vano lo sconto”, è scritto nella nota inviata alla stampa da Airgest. “Gli scali di Pantelleria, Lampedusa, Trapani, Comiso, godono è vero degli Oneri di servizio pubblico, cosiddetta Continuità territoriale, ma solo per poche e selezionate destinazioni nazionali mentre #SiciliaVola è destinata ai collegamenti verso qualsiasi scalo nazionale ed europeo senza alcuna limitazione. La misura si applica solo ad alcune compagnie aeree, senza chiarire i criteri di adesione. A pensar male sembra un sostegno ad Alitalia, con un’azione discriminatoria del mercato e della libera concorrenza che, se mancasse dell’autorizzazione Comunitaria, esporrebbe a ricorsi da parte dei gestori aeroportuali, sia in quella dei vettori aerei”, conclude la nota di Ombra.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Business, Lavoro, Ambiente, Legalità e Sicurezza. FocuSicilia ha l'obiettivo di raccontare i numeri dell'isola più grande del Mediterraneo. Valorizzare il meglio e denunciare il peggio, la Sicilia dei successi e degli insuccessi. Un quotidiano che crede nello sviluppo sostenibile di una terra dalle grandi potenzialità, senza nasconderne i problemi.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Iscriviti alla newsletter

Social

20,110FansMi piace
462FollowerSegui
333FollowerSegui
- Pubblicità -

Ultimi Articoli