fbpx

St Catania, prestito di 600 milioni dalla Bei. Cisl etnea: cambio di rotta positivo

Il finanziamento della Banca europea per gli investimenti riguarda le attività di ricerca e sviluppo. Per il sindacato aiuterà ad affrontare "le grandi sfide della transizione ambientale"

“È una notizia positiva quella giunta in queste ore dalla BEI che prevede un prestito di 600 milioni di euro per le attività di ricerca e sviluppo (R&D), per tecnologie e componenti innovative da investire negli stabilimenti italiani di Agrate e Catania e in Francia a Crolles”. sono le parole dei segretari generali Piero Nicastro (Fim Cisl Sicilia) e Maurizio Attanasio (Cisl Catania), a proposito del finanziamento concesso allo stabilimento catanese. “Il sostegno della BEI alla STMicroelectronics”, proseguono Nicastro e Attanasio, “contribuisce a rafforzare l’industria dei semiconduttori nella ricerca e sviluppo, nella progettazione e nella produzione per progetti industriali strategici e per affrontare le grandi sfide della transizione ambientale e della trasformazione digitale in tutti i settori”.

Leggi anche – Microelettronica, per Fiom Catania può essere “il riferimento del Sud Europa”

Opportunità da non perdere

“Come Cisl e Fim Cisl dal 2015 abbiamo ripetutamente sollecitato pubblicamente le istituzioni a orientare la politica industriale del nostro Paese”, dicono ancora i segretari, “e ancor più per il nostro territorio siciliano, sullo sviluppo tecnologico dell’industria dei semiconduttori perché perno principale per tutti i settori merceologici. Finalmente assistiamo a un cambio di rotta positivo per aumentare la capacità produttiva in Europa, che attualmente è circa il dieci per cento della capacità produttiva mondiale, e che crescerà nei prossimi anni in maniera esponenziale. A Catania, non possiamo, e non dobbiamo, farci sfuggire questa opportunità in termini economici e occupazionali”, concludono i segretari, “Il mercato globale dei semiconduttori vale attualmente più di 500 miliardi di euro e si prevede che raddoppierà entro il 2030”.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Business, Lavoro, Ambiente, Legalità e Sicurezza. FocuSicilia ha l'obiettivo di raccontare i numeri dell'isola più grande del Mediterraneo. Valorizzare il meglio e denunciare il peggio, la Sicilia dei successi e degli insuccessi. Un quotidiano che crede nello sviluppo sostenibile di una terra dalle grandi potenzialità, senza nasconderne i problemi.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Social

25,010FansMi piace
712FollowerSegui
392FollowerSegui
679IscrittiIscriviti
- Pubblicità -

Ultimi Articoli