fbpx

Taormina, piano per il rilancio turistico: destagionalizzare con i grandi eventi

L'emergenza Covid ha fatto crollare le presenze anche nei primi mesi del 2021. Per riportare i turisti in città, programmate tante iniziative di alto livello fino al mese di gennaio 2022

Destagionalizzare: è la parola d’ordine a Taormina, dove da oltre un anno le strutture turistiche soffrono drammaticamente la crisi pandemica. Una crisi che ha portato al crollo di oltre il 70 per cento delle presenze nel 2020 rispetto all’anno precedente. Una crisi che rischia di riproporsi nell’anno in corso, e per una città che vive all’83 per cento di turismo si tratta di una situazione drammatica.

“Recuperare i mesi perduti”

Per questo associazioni di categoria e istituzioni sono impegnati a progettare e organizzare eventi e iniziative che possano contribuire a recuperare almeno in parte il tempo perduto. Destagionalizzare quindi, cercando di coprire con una adeguata proposta tutti i mesi fino alla fine dell’anno, autunno e inizio inverno compresi dunque.

Iniziative fino a gennaio 2022

E le iniziative di cui parlano Lucia Gaberscek, presidente del consiglio comunale, Andrea Carpita, assessore al turismo e Gerardo Schuler, presidente dell’associazione albergatori, tutti di Taormina, sono davvero tante e di grande livello: il Taormina Film Fest con tante novità, grandi concerti, Taobuk, Taormina arte, il calendario di eventi organizzato dall’assessorato regionale al turismo e previsto dal 6 dicembre al 6 gennaio, e ancora, propone Schuler, una serie di eventi tra ottobre e dicembre coinvogendo le realtà artistiche locali.

Con “SeeSicily” un soggiorno in più

Inoltre, assicura il presidente degli albergatori, che a Taormina verrà applicato il progetto “SeeSicily”, che in pratica consente ai visitatori di usufruire di un giorno di soggiorno gratuito pagandone due. Tutto all’insegna della qualità e dell’eccellenza, in una località che prima del Covid faceva registrare oltre un milione di presenze l’anno, e dove, come sottolinea l’assessore Carpita, “ci sono undici alberghi a cinque stelle, e presto ne apriranno altri”.

Turi Caggegi
Turi Caggegi
Giornalista professionista dal 1985, pioniere del web, ha lavorato per grandi testate nazionali, radio, Tv, web, tra cui la Repubblica e Panorama. Nel 1996 ha realizzato da Catania il primo Tg online in Italia (Telecolor). È stato manager in importanti società editoriali e internet in Italia e all’estero. Nel 2013 ha realizzato la prima App sull’Etna per celebrarne l’ingresso nel patrimonio Unesco. Speaker all’Internet Festival di Pisa dal 2015 al 2018, collabora con ViniMilo, Le Guide di Repubblica e FocuSicilia. Etnalover a tempo pieno.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Iscriviti alla newsletter

Social

18,095FansMi piace
313FollowerSegui
218FollowerSegui
- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -spot_img

Ultimi Articoli