fbpx

Termini Imerese, una rete 5g e “un cambio di percorso in atto”

Da Irsap 30 milioni di euro per migliorare le strade, installare illuminazione a led, messa in sicurezza e ripulire il Polo industriale. Per l'assessore regionale Tamaio, è in atto un "cambio di percorso grazie all'ascolto del territorio" che punta a una "reindustrializzazione"

Una nuova antenna di telefonia in 5G e lavori da 30 milioni di euro per migliorare le strade, installare illuminazione a led, messa in sicurezza e ripulire il Polo industriale di Termini Imerese. Sono gli investimenti dell’Irsap (Istituto regionale per lo sviluppo delle attività produttive) che rappresentano il processo di “reindustrializzazione nel Polo industriale e un cambio di percorso in atto grazie all’ascolto del territorio”, secondo quanto ha detto l’assessore regionale alle Attività produttive, Edy Tamaio, nel ricordare del “bando pubblicato per la vendita dello stabilimento ex Fiat di Termini Imerese” e che “il dialogo e il confronto tra le parti continuano e lunedì alle ore 15 incontreremo di nuovo gli operai ex Fiat in assessorato”. Tamajo è intervenenuto nel polo “Meccatronica Valley” al convegno dal titolo: “Irsap presenta il piano di sviluppo dell’area industriale di Termini”.

Tecnologia e nuove opportunità per le imprese

Nel corso dell’incontro, il commissario straordinario dell’Istituto regionale per lo sviluppo delle attività produttive, Marcello Gualdani, ha sottolineato che nell’area industriale di Termini Imerese sono in corso “lavori dal valore di 30 milioni di euro che interessano strade, illuminazione a led, messa in sicurezza, diserbamento e strutture telematiche come il 5G. Proprio entro l’anno installeremo, l’antenna 5G nel Polo industriale di Termini Imerese per migliorare gli standard di telefonia mobile come le tecnologie avanzate di quinta generazione. La tecnologia 5G e i servizi correlati – ha concluso – potranno radicalmente trasformare la zona industriale, rispetto alla maturità digitale, creando nuove opportunità per le imprese”.

Area strategica per il successo della Zes occidentale

“L’area di Termini Imerese – spiega il commissario straordinario Zes della Sicilia Occidentale, Carlo Amenta – è di fondamentale importanza per il successo della Zes Sicilia occidentale. Stiamo lavorando insieme all’assessore Tamajo, anche nell’ambito della programmazione regionale a cui i commissari Zes partecipano per espressa previsione normativa, per dotare l’area delle infrastrutture e dei servizi necessari all’insediamento delle imprese. Abbiamo già ricevuto diverse manifestazioni di interesse da parte di imprese di rilievo nazionale e internazionale che guardano a Termini come un importante sito di sviluppo industriale”. Presenti al convegno anche il sindaco di Termini Imerese, Maria Terranova, il dirigente generale dell’assessorato alle Attività produttive, Carmelo Frittitta, e il presidente di Meccatronica, Antonello Mineo.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Business, Lavoro, Ambiente, Legalità e Sicurezza. FocuSicilia ha l'obiettivo di raccontare i numeri dell'isola più grande del Mediterraneo. Valorizzare il meglio e denunciare il peggio, la Sicilia dei successi e degli insuccessi. Un quotidiano che crede nello sviluppo sostenibile di una terra dalle grandi potenzialità, senza nasconderne i problemi.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Social

25,010FansMi piace
712FollowerSegui
392FollowerSegui
679IscrittiIscriviti
- Pubblicità -

Ultimi Articoli