fbpx

Unict, oltre 10 mila nuove matricole. Ammissioni ai corsi fino all’11 ottobre

Numeri positivi per l'ateneo catanese all'avvio del nuovo anno accademico. Ampia partecipazione degli studenti alle lezioni in presenza del primo semestre

Oltre diecimila nuove “matricole” all’Università di Catania, un dato più che positivo per l’ateneo catanese e che è destinato a crescere ulteriormente nei prossimi giorni. Le procedure di ammissione ai corsi di laurea e di laurea magistrale a ciclo unico a numero programmato locale rimangono aperte fino a lunedì 11 ottobre per favorire il più ampio numero possibile di studenti. Le aspiranti matricole, quindi, possono presentare la propria candidatura per l’iscrizione ad un corso di studi in cui vi sono ancora posti disponibili a seguito degli scorrimenti che sono già stati effettuati, in particolar modo dei cdl in Medicina e Chirurgia e in Professioni sanitarie.

Leggi anche – Università e green pass obbligatorio. “Non compromesso il diritto allo studio”

Le regole sanitarie nell’Ateneo

Le manifestazioni di interesse dovranno essere presentate entro lunedì 11 ottobre seguendo le indicazioni presenti sul sito dell’ateneo (www.unict.it). In questi giorni, intanto, si è registrata una larga partecipazione degli studenti alle lezioni del primo semestre che sono state avviate il quattro ottobre scorso in modalità mista. Moltissimi studenti, anche fuori sede, hanno preferito seguire le lezioni in presenza in aula e incontrare i nuovi docenti e i colleghi dei corsi di studio. Per accedere in aula occorre prenotare il posto ed essere muniti della certificazione verde. Rimangono aperte fino al prossimo 14 ottobre, invece, le immatricolazioni ai corsi di studio a numero non programmato dell’Università di Catania.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Business, Lavoro, Ambiente, Legalità e Sicurezza. FocuSicilia ha l'obiettivo di raccontare i numeri dell'isola più grande del Mediterraneo. Valorizzare il meglio e denunciare il peggio, la Sicilia dei successi e degli insuccessi. Un quotidiano che crede nello sviluppo sostenibile di una terra dalle grandi potenzialità, senza nasconderne i problemi.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Social

25,010FansMi piace
712FollowerSegui
392FollowerSegui
679IscrittiIscriviti
- Pubblicità -

Ultimi Articoli