fbpx

Unione consorzi stabili italiani: il catanese Costantino nuovo presidente

Giuseppe Costantino prenderà il posto del dimissionario Francesco Vorro, in carica dal 2019. Costantino è vicepresidente di Ance Catania e presidente del consorzio Agoraa 

Cambio al vertice dell’Unione dei consorzi stabili italiani (Ucsi): Giuseppe Costantino sarà il nuovo presidente e prenderà il posto del dimissionario Francesco Vorro, in carica dal 2019. Costantino – vicepresidente di Ance Catania e presidente del consorzio Agoraa – ha le idee chiare e proseguirà nel percorso intrapreso, puntando sulla “qualità” quale elemento imprescindibile per far parte della vita associativa: “I consorzi stabili hanno una funzione fondamentale nella crescita delle piccole e medie imprese, consentendo loro l’accesso a quei mercati che, altrimenti, gli sarebbero preclusi», spiega il neopresidente Ucsi.

Il “cumulo alla rinfusa”

“In quest’ottica rivolgeremo particolare attenzione al ‘cumulo alla rinfusa’, regolamentato nell’articolo 47 comma 2 del Codice dei Contratti pubblici, che costituisce la base per la vita dei Consorzi Stabili, e all’attenuazione degli effetti dello Split Payment nel rapporto consorzio-consorziate. Inoltre – aggiunge – punteremo ad accrescere il numero di associati, puntando proprio sulla qualità e sulla serietà degli imprenditori che già ne fanno parte”. Nel corso dell’ultima assemblea sono stati approvati i bilanci consuntivo 2021 e quello preventivo 2022 e composto il nuovo Consiglio direttivo. Nell’elenco dei consiglieri effettivi: Angelo Contessa, Alberto Drezza, Massimo Facchini, Raffaele Gargiulo, Eleonora Iannace, Marcello Lepri, Filippa Mollica, Giacomo Scarfò e Davide Torrini. In quello dei supplenti: Giuseppe Apollaro, Andrea Clementi e Andrea La Pastina. Nel corso della prima riunione, invece, il presidente provvederà a nominare i vicepresidenti e verranno stabilite le deleghe.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Business, Lavoro, Ambiente, Legalità e Sicurezza. FocuSicilia ha l'obiettivo di raccontare i numeri dell'isola più grande del Mediterraneo. Valorizzare il meglio e denunciare il peggio, la Sicilia dei successi e degli insuccessi. Un quotidiano che crede nello sviluppo sostenibile di una terra dalle grandi potenzialità, senza nasconderne i problemi.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Social

25,010FansMi piace
712FollowerSegui
392FollowerSegui
679IscrittiIscriviti
- Pubblicità -

Ultimi Articoli