fbpx

Vaccini obbligatori per le forze dell’ordine. Unarma: “Situazione critica”

Sarebbero 45-50mila gli appartenenti al comparto difesa e sicurezza, comprese le polizie locali, attualmente senza vaccino. Cifre che per il sindacato dei Carabinieri possono mettere in crisi la sicurezza pubblica, che soffre già le carenze di organico

“Siamo molto preoccupati: manca il personale che produce sicurezza e mancano i dati certi del Ministero sul numero di militari e poliziotti non vaccinati. Informazioni che sarebbe doveroso rendere pubbliche affinché ci sia trasparenza sullo ‘stato di salute’ della sicurezza nel nostro paese”. Così il Segretario Generale del Sindacato dei Carabinieri Unarma, Antonio Nicolosi, commentando l’obbligo vaccinale in vigore dal 15 dicembre. “Da domani” continua Nicolosi “inizia l’iter per gli agenti non vaccinati: verranno ritirati tesserino e arma d’ordinanza, col rischio di vedere recapitare fino a 1.500 Euro di multa agli agenti in servizio senza vaccino.

In 45-50mila attualmente senza vaccino

Come sindacato – spiega Nicolosi – abbiamo attivato i canali di tutela legale per i nostri iscritti, promuovendo il ricorso contro una normativa fortemente discriminatoria e anticostituzionale. I nostri dati, raccolti tramite i canali interni di comunicazione del nostro sindacato – che non possono sicuramente vantare la stessa certezza che avrebbero quelli ministeriali verificati – ci raccontano una realtà critica: ipotizziamo tra le 45-50mila persone appartenenti al comparto difesa e sicurezza, comprese le polizie locali, attualmente senza vaccino. Se sommiamo a questi numeri quelli dei molti agenti in servizio che hanno abbandonato la lotta al crimine per occuparsi del controllo dei green pass ci rendiamo conto che tutto il comparto della sicurezza vive un drammatico problema di mancanza di organico, che rischia di compromettere la sicurezza di tutti”.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Business, Lavoro, Ambiente, Legalità e Sicurezza. FocuSicilia ha l'obiettivo di raccontare i numeri dell'isola più grande del Mediterraneo. Valorizzare il meglio e denunciare il peggio, la Sicilia dei successi e degli insuccessi. Un quotidiano che crede nello sviluppo sostenibile di una terra dalle grandi potenzialità, senza nasconderne i problemi.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Iscriviti alla newsletter

Social

18,249FansMi piace
313FollowerSegui
311FollowerSegui
- Pubblicità -

Ultimi Articoli