fbpx

Ampliamento della discarica di Bellolampo, Legambiente contraria

"Già oggi una vera e propria bomba ecologica", scrive l’associazione ambientalista, che ricorda come, in base alle direttive europee sui rifiuti e l’economia circolare, entro il 2035 potrà e dovrà essere conferito nelle discariche meno del dieci per cento dei rifiuti prodotti

In relazione alle notizie che raccontano dell’approvazione di una perizia di variante per continuare con l’abbancamento dei rifiuti nella VII vasca della discarica di Bellolampo, nonché del possibile ampliamento ulteriore dell’area di stoccaggio con una VII vasca bis per gli anni a venire, Legambiente Sicilia esprime la propria ferma contrarietà a possibili ampliamenti della discarica palermitana di Bellolampo, “già oggi una vera e propria bomba ecologica, inadeguata sotto ogni punto di vista per la gestione dei rifiuti del capoluogo e dell’intera provincia”, scrive l’associazione ambientalista, che ricorda come, in base alle direttive europee sui rifiuti e l’economia circolare, entro il 2035 potrà e dovrà essere conferito nelle discariche meno del dieci per cento dei rifiuti prodotti, raccolti e gestiti dai comuni italiani, e che pertanto un piano di ampliamento di tale portata sarebbe assolutamente incompatibile con le previsioni normative che prevedono un utilizzo residuale e ad esaurimento delle discariche. Legambiente ribadisce che gli unici investimenti veramente utili, nel breve e medio periodo, per la città di Palermo sono il miglioramento del servizio di raccolta che deve essere più efficiente e puntuale con l’ampliamento del porta a porta in tutta la città e la realizzazione degli impianti di riciclo e recupero di materia e, più in generale, per tutti gli impianti a servizio della raccolta differenziata, come i biodigestori anaerobici per il trattamento della frazione organica dei rifiuti.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Business, Lavoro, Ambiente, Legalità e Sicurezza. FocuSicilia ha l'obiettivo di raccontare i numeri dell'isola più grande del Mediterraneo. Valorizzare il meglio e denunciare il peggio, la Sicilia dei successi e degli insuccessi. Un quotidiano che crede nello sviluppo sostenibile di una terra dalle grandi potenzialità, senza nasconderne i problemi.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Social

25,010FansMi piace
712FollowerSegui
392FollowerSegui
679IscrittiIscriviti
- Pubblicità -

Ultimi Articoli