fbpx

Apprendistato per alta formazione e ricerca, la Regione stanzia 3,5 milioni

Grazie ai fondi del Pon Iog (Iniziativa occupazione giovani), fino a seimila euro di contributo per singolo, e per candidati non solo residenti nell'Isola ma anche domiciliati purché provenienti da Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sardegna

Nuove opportunità di alta formazione e d’inserimento nel mondo del lavoro per i giovani residenti in Sicilia o provenienti dalle regioni del Mezzogiorno e domiciliati nell’Isola. È stato pubblicato sul sito della Regione siciliana il bando per l’apprendistato per l’Alta formazione e la ricerca, promosso dal dipartimento dell’Istruzione, dell’Università e del diritto allo studio dell’assessorato regionale dell’Istruzione e della formazione professionale, che destina tre milioni e mezzo di euro per l’attuazione della misura 4C a valere sul “Programma operativo nazionale Iniziativa occupazione giovani (Pon Iog)”. 

Contributo fino a seimila euro

L’avviso è rivolto agli Istituti tecnici superiori, alle Università, agli enti di ricerca pubblici e privati, alle istituzioni dell’Alta formazione artistica, musicale e coreutica (Afam), accreditati o in fase di accreditamento per la macro tipologia C “Formazione superiore”, con sede in Sicilia, che saranno ammessi al “Catalogo formativo per l’apprendistato di alta formazione e di ricerca della Regione Siciliana”. Svolgeranno il ruolo di soggetti promotori dei percorsi, beneficeranno della sovvenzione e saranno direttamente responsabili della corretta ed efficace attuazione delle attività proposte. L’obiettivo è sostenere un’offerta formativa rivolta a giovani assunti con contratto di lavoro in apprendistato duale di alta formazione e ricerca, promuovendo questo modello di apprendimento e rafforzando le politiche di contrasto alla disoccupazione giovanile. Il contributo massimo riconoscibile per singolo apprendista è pari a seimila euro. L’avviso ha come destinatari i giovani di età compresa tra i 17 e i 29 anni disoccupati e residenti in Sicilia o residenti in Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sardegna, ma con domicilio nel territorio isolano.

Contratti d’apprendistato di III livello

“L’apprendistato di III livello – sottolinea Alberto Pulizzi, dirigente generale del dipartimento regionale dell’Istruzione – rappresenta un’opportunità per tanti giovani, che possono ottenere contemporaneamente una qualifica utile per l’inquadramento professionale e un titolo di studio d’istruzione terziaria. La Regione siciliana punta su alta formazione e ricerca attraverso una fattiva integrazione fra mondo dell’istruzione e mondo del lavoro, portando avanti una collaborazione sul piano educativo fra impresa e istituzione formativa. Grazie al Piano europeo per la lotta alla disoccupazione giovanile, con lo strumento Garanzia Giovani promuoviamo la crescita professionale dei nostri studenti ma anche del mondo produttivo territoriale”. I soggetti coinvolti nell’attuazione della misura 4C sono i Centri per l’impiego, che svolgeranno un ruolo attivo di promozione della misura di politica attiva e di mediazione tra i destinatari e i soggetti promotori, e i datori di lavoro privati che assumono il giovane con contratto di apprendistato di III livello per il tramite dei soggetti promotori.
I soggetti promotori possono presentare la domanda di ammissione al Catalogo tramite il sistema “Ciapiweb”, entro e non oltre il prossimo 28 novembre.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Business, Lavoro, Ambiente, Legalità e Sicurezza. FocuSicilia ha l'obiettivo di raccontare i numeri dell'isola più grande del Mediterraneo. Valorizzare il meglio e denunciare il peggio, la Sicilia dei successi e degli insuccessi. Un quotidiano che crede nello sviluppo sostenibile di una terra dalle grandi potenzialità, senza nasconderne i problemi.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Iscriviti alla newsletter

Social

20,945FansMi piace
511FollowerSegui
341FollowerSegui
- Pubblicità -

Ultimi Articoli