fbpx

Artigianato, 8 milioni bloccati. 700 imprese siciliane in attesa

Le risorse sono state deliberate a fine novembre 2020. Senza un intervento della Regione, centinaia di artigiani rischiano di non riceverle

“Assegnare gli otto milioni di euro promessi alla Cassa regionale per il credito alle imprese artigiane”. Risorse necessarie per ristorare oltre 700 attività “già in graduatoria nel Fondo Sicilia-Credito Esercizio 2.0”. È la richiesta di Cna, Confartigianato, Casartigiani e Claai al governo Musumeci. Le associazioni datoriali dell’artigianato hanno sollecitato in particolar modo gli assessori regionali alle Attività produttive, Girolamo Turano, e all’Economia, Gaetano Armao.

Artigiani in difficoltà

Una delibera di Giunta di fine novembre 2020, infatti, stanzia otto milioni di euro per consentire alla Crias di finanziare “tutte le imprese inserite in graduatoria e risultate agevolabili“. La somma si sarebbe dovuta aggiungere a una dotazione iniziale di otto milioni, subito erogati, “che non erano bastati a finanziare tutte le domande”. Il commissario straordinario della Crias, Giovanni Perino, aveva sollecitato l’assessore Turano “affinché venissero stanziate ulteriori somme”. Nuove risorse necessarie per ristorare “le 700 imprese aventi diritto ai fondi ma rimaste escluse per mancanza di liquidità”. Numero cresciuto negli ultimi mesi, precisano le associazioni.

“Il Governo agisca”

Secondo Cna, Confartigianato, Casartigiani e Claai il credito di esercizio 2.0 si è rivelato “uno strumento valido e snello” per ristorare le imprese. Proprio per questo le associazioni chiedono “perché il trasferimento delle somme si debba arenare”, nonostante sia stato già deliberato “un nuovo impegno finanziario”. Centinaia di aziende rischiano di non potere godere di somme “di importanza vitale per la sopravvivenza”. Soprattutto in un momento di crisi “come quello che stiamo attraversando”. Per questo le sigle chiedono all’assessore Turano “di impegnarsi affinché venga attuata questa delibera”. E invocano anche l’intervento dell’assessore Armao perché storni il prima possibile questi fondi in favore della Crias. “Le imprese non possono aspettare i tempi della politica. Il governo regionale deve agire e deve farlo adesso”, concludono le associazioni degli artigiani.

Redazione
Redazione
Business, Lavoro, Ambiente, Legalità e Sicurezza. FocuSicilia ha l'obiettivo di raccontare i numeri dell'isola più grande del Mediterraneo. Valorizzare il meglio e denunciare il peggio, la Sicilia dei successi e degli insuccessi. Un quotidiano che crede nello sviluppo sostenibile di una terra dalle grandi potenzialità, senza nasconderne i problemi.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Social

17,370FansMi piace
313FollowerSegui
190FollowerSegui
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Ultimi Articoli