fbpx

Asp Catania, l’esenzione dal ticket si rinnova on line. Ecco cosa c’è da sapere

Le esenzioni consentono ai cittadini di ottenere l’esonero totale o parziale dal pagamento dei ticket, cioè gli importi che vengono richiesti dal Servizio sanitario nazionale o regionale

Il prossimo 31 marzo 2023 scadranno i certificati di esenzione ticket per reddito. I cittadini che volessero richiedere o rinnovare il certificato di esenzione dal pagamento del ticket sanitario per condizione economica dovranno collegarsi sul portale Sistema Tessera Sanitaria (Sistema TS), all’apposito link. È possibile accedere al Sistema TS anche attraverso il sito aspct.it, dal menù “Come fare per” e cliccando sulla voce “ Esenzione Ticket ”.

I servizi per i cittadini

Le esenzioni da reddito consentono al cittadino di ottenere l’esonero totale o parziale dal pagamento dei ticket, cioè gli importi che vengono richiesti dal Servizio Sanitario Nazionale (SSN) o regionale (SSR) a titolo di compartecipazione alla spesa sanitaria. Con pochi click, e senza inutili code agli sportelli, i cittadini interessati, muniti di Tessera Sanitaria come Carta Nazionale dei Servizi (TS-CNS), SPID o Carta d’identità elettronica (CIE), potranno: inserire un’autocertificazione con richiesta di esenzione per motivi di reddito; visualizzare le esenzioni per motivi di reddito attive a proprio carico; chiudere un’esenzione per motivi di reddito a proprio carico.

Quattro tipologie di esenzione

Le quattro tipologie di esenzione da reddito a livello nazionale sono: E01, per età inferiori a 6 anni o superiori a 65 anni con reddito familiare inferiore a 36.151,98 euro; E02, disoccupati, e loro familiari a carico, con reddito familiare inferiore a 8.263,31 euro incrementato a 11.362,05 euro in presenza del coniuge e di ulteriori 516,46 euro per ogni figlio a carico; E03, titolari di assegno (ex pensione) sociale, e loro familiari a carico; E04, titolari di pensione al minimo, con più di 60 anni, e loro familiari a carico, con reddito familiare inferiore a 8.263,31 euro incrementato a 11.362,05 euro in presenza del coniuge e di ulteriori 516,46 euro per ogni figlio.

Basta code agli sportelli

Qualora si siano modificate le condizioni reddituali o di stato civile comportanti la perdita del diritto, l’assistito ha l’obbligo di non avvalersi dell’esenzione. Un eventuale utilizzo improprio comporta l’applicazione delle relative sanzioni previste dalla normativa vigente. Per i pensionati (codice E01) l’esenzione sarà rinnovata automaticamente dal Ministero dell’Economia e Finanze. Pertanto si invitano i cittadini a utilizzare esclusivamente la procedura on line, in modo da non affollarsi agli sportelli. Gli assistiti potranno, inoltre, rivolgersi, come ogni anno, ai CAF autorizzati per presentare le istanze di esenzione.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Business, Lavoro, Ambiente, Legalità e Sicurezza. FocuSicilia ha l'obiettivo di raccontare i numeri dell'isola più grande del Mediterraneo. Valorizzare il meglio e denunciare il peggio, la Sicilia dei successi e degli insuccessi. Un quotidiano che crede nello sviluppo sostenibile di una terra dalle grandi potenzialità, senza nasconderne i problemi.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Social

25,010FansMi piace
712FollowerSegui
392FollowerSegui
679IscrittiIscriviti
- Pubblicità -

Ultimi Articoli