fbpx

Assistenti sociali, a Catania in 5 verso la stabilizzazione. Ma ne servirebbero 60

La Legge 178/2020 ha introdotto un livello essenziale delle prestazioni con un assistente sociale ogni 5.000 abitanti. A Catania ne servirebbero 60, ma le risorse bastano per stabilizzarne solo 5, scrive l'Ordine regionale

Assistenti sociali a Catania, il personale per assicurare gli standard minimi di assistenza sul territorio è un tema mai risolto. Ieri Giuseppe Ciulla, presidente regionale dell’Ordine degli Assistenti sociali di Sicilia insieme al consigliere del Croas Davide Nicolosi è stato audito al Comune di Catania nel corso di una seduta congiunta in videoconferenza della Nona commissione consiliare con delega al Personale e dell’Ottava con delega ai Servizi sociali. Le due Commissioni presiedute dalle Consigliere Simona Latino e Melania Miraglia hanno chiesto chiarimenti sugli ambiti in cui gli assistenti sociali operano per conto del Dipartimento del Servizio sociale del Comune. All’incontro sono stati invitati ed hanno preso parte anche l’assessore all’Inclusione sociale e alla Famiglia, Bruno Brucchieri e i rappresentanti sindacali di Cgil e Cisl: Leandro Manna, segretario provinciale di FP Cgil e Danilo Sottile, Segretario Generale di Cisl FP.

A Catania stabilizzazione per soli 5 assistenti sociali

“Gli assistenti sociali – ha detto il presidente Ciulla – operano in tutte le aree di disagio sociale: sia sul fronte del disagio economico e delle nuove povertà che rispetto a disabilità, tutela di donne e minori, patologie croniche, dipendenze, inclusione sociale, dispersione scolastica, riabilitazione sociale. Sfere di intervento che riguardano le famiglie ma anche la società nel suo complesso. Per dare risposte efficaci è necessario avere un personale motivato, stabilizzato e non precario che possa garantire anche una continuità all’utenza con cui si rapporta. È un presupposto di quantità ma soprattutto di qualità per il Servizio sociale. Il Comune di Catania ha le risorse per stabilizzare le 5 assistenti sociali aventi diritto o assumere a tempo indeterminato altro personale secondo quanto previsto dalla legge 178/2020 che ha in dotazione finanziamenti ad hoc, garantendo così ai suoi cittadini servizi efficienti ed efficaci nel breve, medio e lungo periodo. Una richiesta che non arriva solo dall’Ordine e dai nostri professionisti ma che è prevista per legge. La Legge 178/2020 (Legge di Bilancio per il 2021) ha introdotto un livello essenziale delle prestazioni di assistenza sociale definito da un operatore ogni 5.000 abitanti e un ulteriore obiettivo di servizio definito da un operatore ogni 4.000 abitanti. È fondamentale andare in questa direzione”.

A Catania il minimo sarebbero 60 assistenti sociali

Il consigliere Davide Nicolosi, presidente della Commissione Tutela del Croas Sicilia, ha fatto presente che “in base alla 178/2020 il Comune di Catania dovrebbe avere in organico almeno 60 assistenti sociali a tempo indeterminato e che sarebbe auspicabile oltre che procedere alla stabilizzazione del personale precario che ha maturato il diritto all’assunzione, bandire concorsi per arruolare nuovi professionisti”. Nel corso della seduta, le presidenti Latino e Miraglia hanno puntato sottolineato la “dimensione umanistica” della professione degli assistenti sociali che rappresenta al meglio il mandato sociale, culturale, di benessere, di tutela e garanzia della collettività che è portatrice di istanze e bisogni, soffermandosi sulla necessità di evitare un continuo turnover, dannoso per gli utenti, ma anche per lo stesso Comune che dovrebbe avere nel proprio organigramma un numero adeguato di assistenti sociali e provvedere alla stabilizzazione in particolare di cinque assistenti sociali precari, verso la quale era stato preso un impegno da parte dell’Amministrazione congiuntamente con i Sindacati. Le due Presidenti di Commissione coglieranno l’occasione con le Commissioni affinché, durante i lavori del DUP e del prossimo Bilancio, ci sia l’auspicio che vengano reperite le risorse per stabilizzare anche queste cinque assistenti sociali.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Business, Lavoro, Ambiente, Legalità e Sicurezza. FocuSicilia ha l'obiettivo di raccontare i numeri dell'isola più grande del Mediterraneo. Valorizzare il meglio e denunciare il peggio, la Sicilia dei successi e degli insuccessi. Un quotidiano che crede nello sviluppo sostenibile di una terra dalle grandi potenzialità, senza nasconderne i problemi.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Social

25,010FansMi piace
712FollowerSegui
392FollowerSegui
679IscrittiIscriviti
- Pubblicità -

Ultimi Articoli