fbpx

Assovini Sicilia torna al Vinitaly con oltre 40 cantine. “Isola in grande forma”

Le proiezioni per questa edizione, dice il presidente De La Gatinais, "parlano di mille top buyer da 68 paesi, più 43 per cento rispetto al 2022. Grande attesa per il ritorno dell’Asia"

La Sicilia vitivinicola con la sua qualità produttiva rinnova la partecipazione alla 55esima edizione di Vinitaly, dal due al cinque Aprile. Sono quarantasette le aziende che al Padiglione 2 del Salone Internazionale di Verona rappresenteranno la ricchezza e l’unicità del patrimonio enologico siciliano attraverso la collettiva di Assovini Sicilia. L’associazione, nata nel 1998, oggi riunisce 98 aziende e continua a promuovere la biodiversità siciliana valorizzando e supportando il ricambio generazionale in corso. “Vinitaly si conferma una vetrina internazionale importante per i nostri produttori”, afferma Laurent de la Gatinais, presidente di Assovini Sicilia. Le proiezioni per questa edizione parlano di oltre mille top buyer selezionati da 68 paesi, più 43 per cento rispetto al 2022. Grande attesa per il ritorno dell’Asia, con la Cina in testa”.

Adesioni in crescita

“Senza dubbio, la fiera rappresenta il più grande centro b2b del vino italiano e non solo, con più di quattromila aziende in rappresentanza di tutto il made in Italy enologico e da oltre 30 nazioni”, continua de la Gatinais. La Sicilia c’è ed in grande forma, attraverso tutte le sue denominazioni, indicazioni geografiche, consorzi ed associazioni. “In un solo anno, nonostante la crisi energetica, il post-covid, il conflitto in Ucraina, le adesioni ad Assovini Sicilia sono cresciute del 10 per cento, segno che il nostro associazionismo, la sinergia e il fare sistema si rivelano vincenti per tutti”, commenta il presidente di Assovini Sicilia. Non solo qualità vinicola, biodiversità e resilienza, Assovini Sicilia si fa portavoce di un ricambio generazionale in corso attraverso la masterclass ‘Next generation, il nuovo volto dell’Isola’, condotta da Francesco Pensovecchio, direttore di Wine in Sicily. “Una nuova generazione è pronta al passaggio del testimone. Sono giovani intraprendenti, dinamici, spesso con esperienze fuori dalla Sicilia, che all’eredità formativa delle generazioni passate uniscono le novità dei tempi attuali. Il ricambio generazionale nelle aziende degli associati non può che essere arricchimento di valori e competenze”, conclude il presidente de la Gatinais.

Le cantine partecipanti

Di seguito la lista delle aziende che saranno presenti nella collettiva di Assovini Sicilia Padiglione Sicilia, 2: Alessandro di Camporeale, Assuli, Baglio di Pianetto, Baglio Oro, Cantine Colosi, Cantine Europa, Caruso&Minini, Casa Grazia, Castellucci Miano, Cusumano, Cva Canicattì, Di Giovanna, Dimore di Giurfo, Disisa, Donnafugata, Duca di Salaparuta, Fazio Casa Vinicola, Feudo Arancio, Feudi del Pisciotto, Feudo Montoni, Feudo Solaria, Fondo Antico, Gaglio vignaioli, Gulfi, Horus, Le Casematte, Libera Terra Mediterraneo, Lombardo Vini, Maggio Vini, Musita, Nicosia, Pietradolce, Planeta, Principe di Corleone, Rallo, Santa Tresa, Cantine Settesoli, Tasca d’Almerita, Tenuta di Castellaro, Tenuta Gorghi Tondi, Tenute Navarra, Tenuta Rapitalà, Terrazze dell’Etna, Tornatore, Vasari, Valle dell’Acate, Zisola.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Business, Lavoro, Ambiente, Legalità e Sicurezza. FocuSicilia ha l'obiettivo di raccontare i numeri dell'isola più grande del Mediterraneo. Valorizzare il meglio e denunciare il peggio, la Sicilia dei successi e degli insuccessi. Un quotidiano che crede nello sviluppo sostenibile di una terra dalle grandi potenzialità, senza nasconderne i problemi.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Social

25,010FansMi piace
712FollowerSegui
392FollowerSegui
679IscrittiIscriviti
- Pubblicità -

Ultimi Articoli