fbpx

Catania, la “rinascita” di piazza Odeon: area ripulita, arredata e pedonalizzata

A realizzare il progetto diverse associazioni, capitanatane da Legambiente Catania e sopportate dall'amministrazione comunale. Ieri l'inaugurazione e la consegna ai cittadini

Il progetto “Odeon Square Reloaded” ha ridato vita a Largo Odeon, uno spazio antico e prezioso della città restituito alla comunità dopo un’intensa attività di riqualificazione urbana coordinata e promossa da Legambiente Catania con la collaborazione e il supporto della società Almeda, come partner principale, di Laboriusa, dell’agenzia Industria01 e del Comune di Catania. Rinasce uno spazio importante grazie a un’iniziativa che ha coinvolto non soltanto i volontari di Legambiente, ma anche i cittadini del quartiere e i soggetti messi alla prova dell’Ufficio di esecuzione penale esterna (Udepe), ossia condannati per illeciti penali che scontano la loro pena alternativa in affidamento ai servizi sociali, svolgendo lavori socialmente utili.

Leggi anche – “Cento alberi per Catania”, il progetto di Legambiente arriva a piazza Dante

Dal degrado alla rinascita

In questo caso i soggetti, al fianco di volenterosi cittadini, hanno lavorato per ridare un nuovo volto allo spazio urbano, situato fra il Teatro Romano, le Terme della Rotonda e via Crociferi. L’area era, infatti, stata lasciata all’incuria e al degrado. Oggi si presenta con panchine rinnovate, una migliore disposizione degli spazi, aiuole ripulite da sporcizia e rifiuti di ogni genere. In occasione dell’inaugurazione è stata svelata la targa alla presenza di Viola Sorbello, presidente di Legambiente Catania; Davide Ruffino, segretario amministrativo Legambiente; Giuseppe Arcidiacono, assessore comunale alla mobilità sostenibile; Giuseppe Ferraro,  dirigente comunale; Edoardo Leone, Ceo di Almeda; Bice Guastella, direttore creativo di Industria01; Assia La Rosa di Laboriusa. 

Leggi anche – Legambiente Catania, raccolta fondi per Largo Odeon: “Rigenerazione dal basso”

Sensibilizzare la città

“Il risultato di oggi ci riempie di gioia e ripaga gli sforzi messi in campo in quest’ultimo anno dai nostri volontari, siamo riusciti a creare una collaborazione proficua tra amministratori, residenti e commercianti. Ci auguriamo che il modello che la nostra associazione ha messo in campo sia preso come esempio da altre sensibilità presenti sul territorio affinché progetti come questo si possano replicare ancora nella nostra città che merita di risorgere dallo stato in cui versa”, dichiara Davide Ruffino, segretario amministrativo Legambiente. “È bello dopo molti anni rivedere Largo Odeon riqualificato grazie all’impegno di Legambiente. Finalmente abbiamo  nuovi spazi verdi e più sicuri da poter utilizzare per rendere ancora più gioiose le giornate dei bambini del nostro Oratorio”, sottolinea Giuseppe Salamone, Oratorio San Filippo Neri. 

Leggi anche – Monopattini a Catania, Legambiente plaude all’amministrazione comunale

Sostegno al territorio

“Un’altra piazza liberata dalle automobili e restituita alle persone. Da domani lavoreremo per restituire bellezza ad altre piazze e strade. Lo meritano loro e soprattutto lo merita la nostra bellissima città”, dichiara Viola Sorbello presidente Legambiente Catania. Partner principale di questo piano di riqualificazione urbana è l’azienda Almeda, società siciliana attiva nella produzione e commercializzazione di insalate e verdure con il brand Naturizia, che lo ha sostenuto in termini economici. “Questo progetto ha una doppia valenza, sociale e ambientale”, spiega Edoardo Leone, Ceo di Almeda. “Aver dato il nostro contributo è importante perché riteniamo che sia doveroso dare un sostegno al territorio nel quale operiamo. Dal canto nostro, abbiamo già intrapreso un importante progetto di sostenibilità aziendale che ben si lega alla filosofia di Legambiente. Vogliamo continuare a dare il nostro sostegno stando al fianco di associazioni che hanno a cuore come noi il rispetto per l’ambiente e la natura”.

Leggi anche – Differenziata, Catania rimane maglia nera. Pesa la zavorra del “lotto Centro”

I piani dell’amministrazione

“Un altro spazio messo a disposizione dei cittadini nella zona archeologica”, ha detto l’assessore Arcidiacono, presente insieme al presidente del Primo Municipio Paolo Fasanaro, “che si aggiunge a quello di piazza Dante, piazza Duomo, Sant’Agata La Vetere, piazza Cardinale Pappalardo, le vie della Movida solo per citarne alcune e agli interventi per rendere ancora più effettive pedonalizzazioni e Ztl, con l’installazione di sistemi di videosorveglianza in via tutta Etnea fino a villa Bellini e nella zona delle piazze Ogninella, Scammacca e Bellini già progettate e finanziate. Solo le prime azioni di un ampio piano di protezione e valorizzazione ideato e avviato nei mesi scorsi con il sindaco Pogliese, che riguarderà gran parte del centro storico e della città e che a breve annunceremo nei dettagli per il loro concreto avvio insieme all’assessore Parisi”.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Business, Lavoro, Ambiente, Legalità e Sicurezza. FocuSicilia ha l'obiettivo di raccontare i numeri dell'isola più grande del Mediterraneo. Valorizzare il meglio e denunciare il peggio, la Sicilia dei successi e degli insuccessi. Un quotidiano che crede nello sviluppo sostenibile di una terra dalle grandi potenzialità, senza nasconderne i problemi.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Social

25,010FansMi piace
712FollowerSegui
392FollowerSegui
679IscrittiIscriviti
- Pubblicità -

Ultimi Articoli