fbpx

Gli anni 80 e la Catania rock con il ciuffo. Rockabilly rebels never die

Furono i fratelli Bartoli a portare la moda rockabilly in città e in poco tempo furono in tanti ad andare in giro con i ciuffi scolpiti e col chiodo a dorso di una custom. E poi c'erano tante band

Non era affatto una raggiante Catania, quella degli anni ‘80, imperversavano conflitti tra clan mafiosi avversari, c’erano quartieri praticamente impraticabili e, qualcuno lo ricorderà, se attraversavi la Villa Bellini a piedi avevi altissime probabilità di subire il cosidetto “fermo”, cioè una rapina. In quella Catania dal cielo di piombo, due fratelli, i fratelli Bartoli, quell’estate tornavano da un viaggio a Londra e dalla City portarono, tra i primi in Italia, lo stile Rockabilly. Fu una specie di contagiosissimo “virus”, li vedevi passeggiare con i loro ciuffi scolpiti dal mitico barbiere Passini in via Umberto, indossare le “creepers” e il chiodo, ridere e scherzare e ballare a suon di rock’n’roll. Erano tanti i rockabilly di Catania e non si limitavano a fare tendenza solo con la moda ma facevano anche tanta musica.

I rockabilly di Catania

È giusto ricordare le numerose band che, in quegli anni, suonavano a Catania: Wild Cats, Ramblers, Nervous, Boppin Kids, Johnny Lee, Rhino Rockers, Greasers, Oxeyed, Woodpeckers, Royalitys, Silver trio, questi solo alcuni dei gruppi musicali che affollavano le sale prove ed i piccoli concerti di piazza che presto avrebbero trasformato Catania nella “Seattle del sud”, anche per l’opera meritoria, va doverosamente ricordato, di Francesco Virlinzi, produttore discografico, talent scout (fu lui a lanciare talenti come Carmen Consoli, Mario Venuti nella sua nuova veste di solista, Flor, Brando), fondatore dell’etichetta Cyclope Records. I rockabilly di Catania erano dei fuggiaschi di qualche capsula spazio temporale, erano colorati e mai violenti, contagiosamente divertenti nel loro rigore nell’interpretare gli anni 50/60, c’erano personaggi di spicco, a parte i profeti Bartoli ai quali va l’affetto di tutti i rockabilly di Catania: Renato Zappalà, che ha continuato la sua passione per il rock’n’roll diventando attore e un singer performer molto seguito, Orazio Grillo, leader dei Bobbin Kids che diventó Brando, cantautore e produttore di successo nazionale ed internazionale, i Fratelli Rosto, detentori della memoria rockabilly catanese e gestori di una pagina Facebook molto seguita.

Un vero rocker possiede una moto

Il Rockabilly a Catania si coniugò presto a un’altra passione, “la moto”: un vero rocker possiede una moto, meglio se custom, meglio ancora se un’Harley Davidson. Fra chi ha abbracciato questa filosofia di vita, coniugata allo stile, troviamo Carmelo Quartarone, imprenditore durante il giorno, leader di una band al tramonto, che con un rock’n’roll divertente e scanzonato diletta chiunque ascolti la loro musica, e fondatore di un’associazione culturale, denominata “Vintage Rockers”, che accomuna la passione per le due ruote vintage con la musica Rockabilly. “Non siamo un motoclub” – spiega Carmelo – siamo un gruppo eterogeneo di eterni ex ragazzi con il ciuffo che si è ritrovato attorno a tre grandi valori: La Musica, La Moto e l’impegno sociale. Ci piace, col nostro stile, coinvolgere e far divertire anche chi è meno fortunato, questo sono i Vintage Rockers”. Non è mai troppo tardi per rivivere le emozioni dei golden years e chi lo volesse ancora fare puó iscriversi ai Vintage Rockers o seguire la pagina Facebook Rockabilly Rebellion.
A Catania il fuoco del rock’n’roll e il rombo delle moto custom non si è mai spento perchè come dice un motto caro ai Rockers col ciuffo: Rockabilly rebels never die.

- Pubblicità -
Seba
Seba
Produttore, songwriter, ha esordito come cantautore a livello nazionale nel 2006 con Domenica d’estate, conquistando i primi posti delle classifiche di vendita ed airplay, in seguito si dedica alle produzioni per altri artisti, tra gli ultimi artisti di successo prodotti troviamo Mario Venuti, Mario Biondi,Violante Placido. È sempre attento alle nuove tendenze musicali e dedica spesso le sue produzioni in favore dei nuovi talenti.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Iscriviti alla newsletter

Social

20,110FansMi piace
462FollowerSegui
329FollowerSegui
- Pubblicità -

Ultimi Articoli