fbpx

Impianti sportivi aperti ai cittadini: accordo Regione-Ufficio scolastico

Le palestre delle scuole potranno ospitare attività motorie e sportive nelle ore extrascolastiche. L'idea è quella di sfruttare gli spazi esistenti, affidandoli alle società sportive e permettendone l'uso a prezzi accessibili per le famiglie

Le palestre delle scuole aperte ai cittadini per ospitare attività motorie e sportive nelle ore extrascolastiche. È l’accordo siglato fra l’assessore regionale dell’Istruzione Mimmo Turano e il direttore generale dell’Ufficio scolastico regionale Giuseppe Pierro. L’idea è quella di sfruttare gli impianti e gli spazi sportivi esistenti nelle scuole e aprirli alle attività a prezzi accessibili per le famiglie. L’Ufficio scolastico regionale ha già avviato un primo monitoraggio sulla situazione degli impianti sportivi nelle scuole del territorio per verificarne lo stato e la disponibilità. “La nostra Regione per popolazione, anche giovanile, che non pratica uno sport o un’attività motoria – osserva Turano – rimane agli ultimi posti rispetto alle altre regioni e alla media nazionale. Questo anche a causa della insufficiente disponibilità sul nostro territorio di impianti sportivi. Da qui nasce l’impegno dell’assessorato e dell’Ufficio scolastico regionale per la Sicilia, per far sì che un maggiore numero di giovani possa avvicinarsi all’attività sportiva e motoria utilizzando gli spazi sportivi di pertinenza delle scuole nelle ore extracurriculari affidati in concessione alle società sportive”.

Scarso impegno verso le attività motorie

L’iniziativa nasce anche sulla base dell’allarme lanciato dall’Oms sullo scarso impegno della società moderna a favorire la partecipazione di bambini e giovani alle attività motorie e sportive. La pandemia ha ulteriormente aggravato la situazione: da un’indagine sull’impatto psicologico emerge infatti che l’isolamento a casa ha causato l’insorgenza di problematiche comportamentali e sintomi di regressione nel 71 per cento dei bambini e degli adolescenti di età fra i 6 e i 18 anni. Il protocollo prevede, oltre all’affidamento degli spazi in concessione alle società sportive, anche i regolamenti per l’utilizzo degli impianti sportivi che potranno prevedere, tra l’altro, misure di sostegno alle famiglie meno abbienti, l’istituzione in ogni provincia di tavoli tecnici per l’utilizzo degli impianti a norma e per la promozione di iniziative, composti dai rappresentanti degli enti locali e dell’Opss (Organismo provinciale per lo sport a scuola), dell’ambito territoriale competente, dal Coni, dalla società “Sport & Salute” e dal Comitato italiano paralimpico (Cip).

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Business, Lavoro, Ambiente, Legalità e Sicurezza. FocuSicilia ha l'obiettivo di raccontare i numeri dell'isola più grande del Mediterraneo. Valorizzare il meglio e denunciare il peggio, la Sicilia dei successi e degli insuccessi. Un quotidiano che crede nello sviluppo sostenibile di una terra dalle grandi potenzialità, senza nasconderne i problemi.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Social

25,010FansMi piace
712FollowerSegui
392FollowerSegui
679IscrittiIscriviti
- Pubblicità -

Ultimi Articoli