fbpx

Licenziamenti Pfizer, il comune di Catania sollecita tavolo tecnico a Roma

"Fermare il surreale piano della Pfizer di depotenziare il sito catanese ricorrendo persino a inaccettabili licenziamenti di personale". Questo quanto scrive l'amministrazione del capoluogo etneo in merito agli annunciati tagli al personale nella sede locale del colosso farmaceutico

“E’ necessario che quanto prima il governo nazionale e in particolare il Ministero dello Sviluppo Economico attivi un tavolo tecnico e di confronto con le forze sindacali, istituzionali e l’azienda, per fermare il surreale piano della Pfizer di depotenziare il sito catanese ricorrendo persino a inaccettabili licenziamenti di personale, proprio mentre la stessa impresa ha assunto un fruttuoso ruolo centrale nel mondo con la produzione di miliardi di vaccini”. Lo scrive in una nota l’amministrazione comunale di Catania, guidata dopo la nuova sospensione del sindaco Salvo Pogliese dal vicesindaco Roberto Bonaccorsi, in merito all’annunciata decisione della Pfizer di licenziare 130 unità di personale dal sito etneo.

Leggi anche – Pfizer, contro il licenziamenti Cgil Catania chiede incontro al Mise

“Tocca al Governo centrale pretendere spiegazioni”

“Sia l’amministrazione comunale che quella Regionale -prosegue la nota –  hanno dato ampia disponibilità a sostenere il rilancio dello stabilimento di Catania ma tocca anzitutto al Governo centrale pretendere spiegazioni di scelte che appaiono incomprensibili scongiurando anzitutto i licenziamenti, a fronte degli investimenti di 27 milioni che non garantirebbe neppure il mantenimento della funzionalità del sito etneo. Nei mesi scorsi peraltro il sindaco e tutta l’Amministrazione comunale, anche di recente, hanno rilanciato l’opportunità di sfruttare le potenzialità del sito produttivo di Catania che avrebbe anche le professionalità necessarie per realizzare in tempi brevissimi un polo per lo sviluppo e la fabbricazione di vaccini e prodotti farmaceutici di ultima generazione, in sintonia alle sollecitazioni giustamente espresse da tutte le organizzazioni sindacali”.

Lo scorso 2 novembre ordine del giorno del consiglio comunale

Già lo scorso 2 novembre  il consiglio comunale all’unanimità ha approvato un ordine del giorno per impegnare il sindaco a farsi portavoce, a livello nazionale, per l’impiego di risorse del Piano di Ripresa e Resilienza che possano garantire di affrontare le minacce presenti e future al diritto alla salute e alla vita dei cittadini, in cui Pfizer Catania può giocare un ruolo fondamentale, anche a favore di tutta l’area del Mediterraneo, al fine di riconoscere concretamente il ruolo strategico dell’industria del farmaco in terra d’Etna, favorendo l’implementazione di una Farma Valley Catanese con l’utilizzo di fondi comunitari.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Business, Lavoro, Ambiente, Legalità e Sicurezza. FocuSicilia ha l'obiettivo di raccontare i numeri dell'isola più grande del Mediterraneo. Valorizzare il meglio e denunciare il peggio, la Sicilia dei successi e degli insuccessi. Un quotidiano che crede nello sviluppo sostenibile di una terra dalle grandi potenzialità, senza nasconderne i problemi.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Social

25,010FansMi piace
712FollowerSegui
392FollowerSegui
679IscrittiIscriviti
- Pubblicità -

Ultimi Articoli