fbpx

Palermo, Ponte Corleone: via i lavori per il risanamento strutturale

L'infrastruttura è strategica per l’asse di viale Regione Siciliana.  Il primo stralcio dell’intervento interesserà la carreggiata di monte in direzione Catania ed è stato reso possibile grazie alla firma della convenzione tra amministrazione comunale e Anas

Sono stati consegnati i lavori di messa in sicurezza e risanamento strutturale del ponte Corleone, lungo l’asse di viale Regione Siciliana, a Palermo. Il primo stralcio dell’intervento, che in rapporto ai fondi disponibili interesserà la carreggiata di monte in direzione Catania, è stato reso possibile grazie alla firma della convenzione, avvenuta lo scorso 6 settembre, tra l’amministrazione comunale, il commissario straordinario Matteo Castiglioni e l’Anas, nella persona del responsabile territoriale Sicilia, Raffaele Celia. La convenzione prevede anche la progettazione dello svincolo di Perpignano e dei ponti laterali al ponte Corleone, al fine di dare continuità ai controviali che attualmente, in prossimità del ponte stesso, si interrompono. È previsto uno stanziamento di risorse, da parte dell’amministrazione comunale, pari a 11,5 milioni di euro, di cui 6,9 milioni destinati agli interventi sul ponte Corleone già esistente. La durata dei lavori è prevista in 360 giorni, di cui 300 saranno necessari per la riapertura al traffico dell’opera a intera sezione e senza limiti di massa. 

Infrastruttura strategica per la città

“La consegna dei lavori per la messa in sicurezza e il risanamento strutturale del Ponte Corleone – ha dichiarato il sindaco, Roberto Lagalla – è un altro passaggio importante che questa amministrazione porta a termine, dopo la convenzione firmata lo scorso 6 settembre con il commissario straordinario Matteo Castiglioni, che si avvale dell’Anas come stazione appaltante. L’amministrazione comunale è riuscita a superare lo stallo, ha sbloccato la convenzione e, di conseguenza, l’avvio dei lavori su un’infrastruttura strategica per la città. Compito del Comune sarà quello di stimolare e vigilare sulle grandi opere pubbliche a Palermo, come è successo con Anas proprio per il ponte Corleone e, ad esempio, con Rfi, per il completamento dell’anello ferroviario”. L’assessore comunale alle Opere pubbliche, Salvatore Orlando, ha assicurato che “i tempi di affidamento e realizzazione previsti nella convenzione saranno rapidi e certi. Siamo già al lavoro per reperire, attraverso la rimodulazione dei fondi del Patto per Palermo, le risorse necessarie per il raddoppio del ponte Corleone”.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Business, Lavoro, Ambiente, Legalità e Sicurezza. FocuSicilia ha l'obiettivo di raccontare i numeri dell'isola più grande del Mediterraneo. Valorizzare il meglio e denunciare il peggio, la Sicilia dei successi e degli insuccessi. Un quotidiano che crede nello sviluppo sostenibile di una terra dalle grandi potenzialità, senza nasconderne i problemi.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Iscriviti alla newsletter

Social

20,945FansMi piace
511FollowerSegui
341FollowerSegui
- Pubblicità -

Ultimi Articoli